NOVITA’: Fatturazione elettronica 2019

Il Decreto fiscale approvato, con tanto di emendamento omnibus, ha modificato leggermente l’impianto del testo iniziale, anche in materia di fatturazione elettronica 2019. L’ultimo emendamento approvato propone l’esonero dall’obbligo per gli operatori sanitari.

COS'E': La fatturazione elettronica è un invio automatico all'Agenzia delle entrate delle fatture emesse, che sostituisce il cartaceo. Il formato della fattura sarà un formato denominato xml (eXtensible Markup Language o Linguaggio di Codifica Estensibile).

QUANDO ENTRA IN VIGORE: Dal prossimo 1° gennaio 2019 la fattura elettronica diventerà obbligatoria per tutti i soggetti titolari di partita Iva, il cosiddetto settore B2B.

CHI DEVE INVIARLA: Gli Operatori Iva – soggetti o stabiliti in Italia – che dovranno emettere e ricevere le proprie fatture per cessioni di beni e prestazioni di servizi esclusivamente in modalità elettronica; gli Operatori Iva sia Business to Business sia Business to Consumer (cioè nei rapporti con i consumatori finali.

OPERATORI SANITARI: è stato approvato un recente emendamento che propone un nuovo articolo che estrometta dall’obbligo di fatturazione elettronica gli operatori sanitari: in particolare l’esonero dall’obbligo di fatturazione elettronica, solo per il periodo d’imposta 2019, per i soggetti tenuti all’invio dei dati al Sistema tessera sanitaria, ai fini della dichiarazione dei redditi precompilata.

Altra novità emersa dal Decreto fiscale riguarda la proroga della moratoria sulle sanzioni per chi non si adeguerà all’obbligo. Attualmente è prevista un periodo di transizione fino al 30 giugno che eviterà la mannaia delle sanzioni. La proroga della moratoria sulle sanzioni per la fattura elettronica è prevista fino a settembre 2019.

Per approfondimenti: www.leggioggi.it

^